Skip to main content

Fact check per CapMask e obbligo di indossare la mascherina

Abbiamo bisogno di chiarezza e coerenza!

Domande frequenti sull’obbligo di indossare la mascherina

Attualmente, c’è un po’ di confusione per quanto riguarda l’uso della mascherina chirurgica/visiera e altri dispositivi di protezione. Molte persone sono confuse. Di seguito, abbiamo raccolto alcuni dati sulle seguenti domande.

Domande e risposte

Quali tipi di dispositivi di protezione contro la Covid-19 esistono?

Esistono diversi tipi di dispositivi di protezione. La terminologia è talvolta simile e leggermente disorientante. Ecco una panoramica delle diverse tipologie:

Alltagsmaske
FFP Maske
Mund-Nasen-Schutz
Gesichtsvisier

Mascherina in tessuto

Mascherina FFP

Mascherina chirurgica

Visiera protettiva, ad esempio “CapMask”

Quale protezione offrono le visiere come la CapMask?

La CapMask protegge completamente il viso contro le goccioline di saliva. Allo stesso modo, intercetta le goccioline di saliva che si creano quando parla chi indossa la visiera o le dirige verso il basso. Le goccioline contenenti virus rappresentano il maggior rischio di infezione da Covid-19. Inoltre, le visiere forniscono una protezione aggiuntiva per gli occhi. Questo è importante in quanto non si garantisce non ci si possa infettare attraverso gli occhi. Una visiera impedisce anche il contatto con le mucose (bocca, naso, occhi) e quindi contribuisce attivamente contro le infezioni.

Qual è la protezione fornita da una mascherina in tessuto?

La mascherina in tessuto riduce il numero e la distanza di volo delle goccioline disperse quando si parla, si tossisce o si starnutisce. Essa serve in primo luogo a proteggere gli altri e non chi la indossa.

La mascherina in tessuto protegge meglio di una visiera?

Né le “mascherine in tessuto” né le “visiere”, né tantomeno la “mascherina chirurgica” proteggono chi le indossa dalla COVID-19. Sia la mascherina in tessuto che le visiere possono essere utilizzate per intercettare le goccioline infettive che vengono emesse, per esempio, quando si parla, si tossisce o si starnutisce. Il rischio di contagiare un’altra persona tossendo, starnutendo o parlando può così essere ridotto (capacità filtrante dall’esterno). Secondo il Robert Koch Institut, questo effetto protettivo della mascherina in tessuto è stato finora solo ipotizzato e non è stato provato scientificamente.

La visiera è inefficace poiché non è aderisce bene?

La mascherina deve essere molto aderente, perché va a coprire solo la bocca e il naso, e in caso contrario, le particelle volanti passerebbe attraverso la mascherina. Questo è esattamente quello che succede, per esempio, se la mascherina viene indossata solo sulla bocca e non sul naso.

La visiera ha una superficie circa quattro volte più grande di una mascherina. Questo significa che, nonostante il vuoto, copre completamente la bocca, il naso e gli occhi sia davanti che lateralmente. In questo modo, le gocce emesse in avanti e lateralmente sono catturate o deviate verso il basso.

La visiera è aperta in basso. L’aria infetta non può disperdersi in assoluta libertà? In questo modo non è possibile filtrare l’aria espirata!

Anche la mascherina in tessuto non ha alcun effetto filtrante sull’aria che respiriamo. Il coronavirus non si trasmette attraverso l’aria che respiriamo, ma attraverso goccioline di saliva cariche di virus. Tutto ciò che intrappola le goccioline di liquido (ad esempio le barriere protettive nei negozi) impedisce al virus di diffondersi e quindi riduce il rischio di contagio.

Nelle sale operatorie, le visiere possono essere indossate solo in combinazione con una mascherina chirurgica. Non è una prova inequivocabile della mancanza di capacità filtrante dall’esterno con una visiera?

Decisamente no. Per prima cosa, ci sono requisiti di igiene molto più elevati in una sala operatoria: il medico indossa anche una mascherina chirurgica. Inoltre, sta sopra il paziente, che deve essere protetto dai germi e la visiera devierebbe le goccioline verso il basso sul paziente. Nella vita pubblica, ci si trova di fronte ai propri simili e le gocce emesse devono essere specificamente deviate verso il basso.

Quali conseguenze può avere l’uso di una mascherina chirurgica sulla mia salute?

Dopo l’utilizzo, la mascherina deve essere cambiata. Nel caso di attività impegnative, ciò può avvenire dopo meno di un’ora. Le mascherine umide raccolgono germi patogeni che vengono inalati durante la respirazione. Un uso improprio delle mascherine può causare infezioni. Con le mascherine in tessuto risulta difficile parlare e respirare. L’apporto di ossigeno, e quindi le prestazioni, vengono ridotti.

In Germania è consentito utilizzare una visiera con l’obbligo di indossare la mascherina?

Ogni Land ha le proprie regole su come e dove indossare una mascherina. A seconda del Land, si prega di informarsi sui siti ufficiali delle autorità nazionali competenti in merito alle disposizioni dettagliate sull’obbligo di indossare la mascherina.

Perché si discute in modo critico delle visiere?

Non vi è alcuna indagine ufficiale sull’efficacia protettiva delle mascherine rispetto a quella delle visiere. Una mascherina monouso si avvicina quantomeno a una mascherina chirurgica. Proteggono realmente dai virus solo le mascherine respiratorie di alta qualità (FFP2 o FFP3). Tuttavia, queste sono riservate esclusivamente al personale medico e operatori sanitari. A causa della mancanza di prove scientifiche, le visiera vengono messe in discussione, anche se non è scientificamente provato l’effetto protettivo delle mascherine in tessuto.

La CapMask è un dispositivo di protezione o solo una copertura facciale?

La CapMask è uno schermo protettivo per il viso certificato, in conformità al Regolamento europeo 2016/425 sui dispositivi di protezione individuale e alla norma DIN EN 166.

Che cosa significa la certificazione DIN EN 166 della Cap Mask?

La norma DIN EN 166 stabilisce i requisiti generali per gli occhiali di protezione e gli schermi di protezione del viso, come ad esempio i campi di applicazione, i metodi di prova e i requisiti di prova, la corretta marcatura, ecc. Ciò significa che la CapMask è riconosciuta come dispositivo di protezione individuale per gli occhi.

La CapMask è riutilizzabile?

Sì, lo schermo protettivo e la visiera possono essere puliti seguendo le istruzioni per la pulizia e successivamente riutilizzati.

Quali altri vantaggi offre la CapMask rispetto alla protezione dalle mascherine (mascherina monuso)?

La CapMask è anche una protezione verificata per gli occhi. Anche gli occhi hanno le membrane mucose che consentono a un virus di penetrare nel corpo. Inoltre impedisce che ci si tocchi inconsapevolmente gli occhi e il viso con le mani.

Che cosa posso fare affinché la visiera venga riconosciuta come alternativa alla mascherina (mascherina monouso)?

Quanto più la popolazione chiede agli Istituti nazionali (cfr. sopra) il motivo per cui le regolamentazioni non sono così eterogenee, tanto più essi si occupano di rivedere le loro disposizioni. Se avete problemi di salute e per questo motivo siete più a vostro agio con una visiera, parlatene con il vostro medico. I dottori possono esonerarvi dall’obbligo di indossare la mascherina.

 

Stato: 15 maggio 2020 – Seguire le disposizioni in vigore nel vostro paese e seguire le raccomandazioni ufficiali.

Abbiamo suscitato il vostro interesse? Allora contattateci!

Contattare POS TUNING